Il consumo di prodotti etnici è sempre più diffuso e, in Europa, uno di questi è la yerba mate o tè del Paraguay. Ottenuto dalle foglie dell’ Ilex paraguariensis, dapprima essiccate e poi macinate, questo alimento presenta notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, molte delle quali non possono essere trascurate durante i percorsi di dimagrimento o lo svolgimento di attività sportive intense e di lunga durata.

Il mate contiene fino a 200 composti chimici al suo interno, spaziando dai minerali ai flavonoidi, dalle antocianine agli acidi fenolici. Incorpora altresì xantine e saponine, come caffeina e teobromina, presenti anche nel caffè e nel tè verde. Presenta una buona quantità di acidi grassi polinsaturi e tracce di vitamina C ed E. Tutto ciò dona a questo alimento importanti proprietà anti-infiammatorie, cardioprotettive, anti-obesogene e in alcuni casi anti-tumorali, nonché contrasta l’insediamento di funghi e parassiti che possono ledere al nostro apparato gastro intestinale.

E i suoi effetti nello specifico?

Quest’erba sud americana possiede caratteristiche termogeniche che influenzano positivamente l’ossidazione lipidica a varie intensità di lavoro, in particolare quelle medio-basse.  Ciò porta ad un utilizzo aumentato dei grassi di deposito. Tutto questo risulta importante in due contesti: nello sport e nel dimagrimento. Nel primo caso, l’utilizzo aumentato dei grassi consente all’ atleta di risparmiare il glicogeno muscolare, preservandolo per le parti di gara in cui sono richiesti passaggi ad alta intensità. Non di meno, l’assunzione di questa molecola influisce positivamente sulla memoria a breve termine, sulla concentrazione e sui tempi di reazione. Tutti fattori caratterizzanti un’ottima prestazione atletica durante lo svolgimento di un’attività sportiva. L’atleta che vorrà provare il principio attivo del mate non avrà difficoltà a reperire integratori specifici nei negozi di settore. Nel secondo caso, questo effetto termogenico influenza positivamente la perdita di peso in soggetti obesi che includano nel loro percorso di dimagrimento lo svolgimento di un’attività fisica costante. Non di meno, l’assunzione dell’infuso freddo di yerba mate consente di preservare al meglio l’integrità e la qualità dei grassi polinsaturi presenti naturalmente all’ interno, contribuendo a diminuire lo stato di infiammazione tipico dell’eccesso di peso.

L’assunzione regolare di infusi a base di yerba mate viene consigliata per tutte le sue proprietà benefiche, tuttavia vogliamo ricordare come la presenza di caffeina all’ interno possa portare a degli effetti collaterali in seguito a consumi eccessivi.

L’integrazione di quest’erba nella propria alimentazione come nello svolgimento di un’attività sportiva può essere un “must “ ed una valida alternativa al consumo di caffè e dei suoi derivati.

Torna su