Recupero con il latte

IL LATTE NELLO SPORT

Il latte è un alimento ampiamente presente nelle nostre abitudini alimentari e riveste una notevole importanza nelle fasi di accrescimento dell’organismo. Ma proprio per il suo particolare contenuto, esso è stato messo alla prova per testare i possibili effetti benefici che può apportare nello svolgimento di un’attività sportiva, definendolo una valida alternativa a molti sport drink presenti in commercio.

ECCO I BENEFICI

Il latte è una fonte ricca di calcio, fosforo e potassio, nonché apporta una buona quantità di carboidrati e proteine. In riferimento a quest’ultime, il 20% sono apportate dal siero mentre le restanti dalla caseina. Il primo contiene proteine ad alta digeribilità e ricche di BCAA, in particolare leucina, che permettono di sostenere l’ipertrofia del muscolo nei primi momenti subito dopo lo svolgimento dell’esercizio. Quelle della caseina invece, favoriscono una concentrazione amminoacidica ematica prolungata nel tempo, limitando il catabolismo muscolare per diverse ore dopo il termine della sessione di allenamento.  Tutto ciò è favorito inoltre dall’ottimo rapporto carboidrati/proteine caratteristico di questo alimento, che si attesta a 3:1. Benchè il latte sia ricco di macronutrienti importanti per l’attività sportiva, esso riveste un ruolo importante anche nelle fasi di idratazione, contenendo all’interno una buona percentuale di acqua e sali minerali. 

UNO SPORT DRINK NATURALE

Tutte queste caratteristiche lo rendono un alimento alla pari rispetto a molti sport drink in commercio, risultando una valida alternativa in sostituzione a quest’ultimi, avendo un costo inferiore e una palatabilità migliore. Non di meno, gli effetti indesiderati a carico dell’apparato intestinale dovuti allo stress imposto dall’attività sportiva intensa, sono risultati inferiori se associati all’assunzione di latte piuttosto che di integratori a base di maltodestrine.

QUANDO ASSUMERLO

I maggiori effetti benefici si vedono nella fase di recupero dove però l’intensità di esercizio riveste un ruolo determinante. 500ml di latte apportano circa 17g di proteine, insufficienti per sostenere l’ipertrofia generata da esercizi prolungati e di alta intensità, come per esempio nel body building. Al contrario, in esercizi aerobici svolti a ritmo moderato, l’assunzione di latte può velocizzare e ottimizzare il recupero. Inoltre, sebbene il suo apporto di liquidi sia inferiore rispetto alla semplice acqua o ad un integratore di sali minerali, il latte favorisce uno stato di ritenzione idrica, ottimale dunque nella fase di recupero per ristabilire l’equilibrio elettrolitico.

QUALE SCEGLIERE

Diversi studi effettuati sul campo hanno preso come esempio il latte al cioccolato, definendolo un’alternativa con un ottimo rapporto costo/beneficio e indicandolo come integratore utile per ristabilire la forza e alleviare i sintomi della fatica. Infine, presenta una palatabilità favorita dagli atleti rispetto ai classici sport drink disponibili, appagando la voglia di dolce che spesso insorge dopo una sessione di allenamento.

Torna su