Lista della spesa: si o no?

PRIMA DI SEDERSI A TAVOLA

Una corretta alimentazione deve essere curata ancora prima di sedersi a tavola. Proprio per questo un’adeguata scelta degli alimenti durante l’acquisto può fare la differenza tra una nutrizione corretta e una sbilanciata, soprattutto in ottica sportiva. Spesso si sottolinea l’importanza di stilare la lista della spesa prima di recarsi in negozio per non avere dubbi su cosa comprare ed evitare acquisti inutili (e dannosi per la salute!). Ma può essere sempre vero questo? Effettivamente no. Ecco spiegato il motivo!

NON FARE LA LISTA PER GLI ALIMENTI FRESCHI

Una lista esaustiva della spesa, magari preparata con cura nei giorni precedenti, può essere utile per detersivi, prodotti per la casa e a lunga conservazione. Allo stesso tempo può essere controproducente per gli alimenti freschi. Un’ottima alimentazione prevede di affidarsi alla stagionalità delle colture in modo da portare sulla tavola alimenti con un contenuto di micronutrienti significativamente maggiore rispetto a prodotti coltivati in serra o in atmosfera e temperature controllate. 

LO STRESS AUMENTA I MICRONUTRIENTI

In quest’ottica si deve dunque preferire l’acquisto da produttori locali. I grandi supermercati sono in grado di offrire qualsivoglia genere alimentare indipendentemente dalla stagione. Al contrario, i contadini che effettuano vendita diretta, possono offrire solo i prodotti di stagione, al netto delle eventuali perdite per condizioni atmosferiche avverse. Ricordiamoci che, sebbene, questi prodotti siano meno invitanti esteticamente rispetto a quelli presenti negli scaffali dei supermercati, proprio perché sottoposti a condizioni atmosferiche diverse, hanno sviluppato e accumulato concentrazioni maggiori di polifenoli e sostanze funzionali, tutte indispensabili per mantenere un ottimo stato di salute e benessere. Possono esserne un esempio le mele, solitamente più piccole e meno curate rispetto a quelle della grande distribuzione. Un alimento sottoposto a stress ambientali è in grado di sintetizzare micronutrienti essenziali in modo più efficiente e in quantità maggiore rispetto a prodotti simili più “coccolati.

SCEGLI LE RICETTE AL TERMINE DELLA SPESA

Si evince quindi che la ricetta da proporre a tavola non può e non deve essere scelta a priori, ma solo dopo aver fatto la spesa dal contadino locale, contando gli alimenti effettivamente disponibili. Non di meno, affidarsi alla variabilità delle stagioni e delle condizioni climatiche ci permette di mantenere varia l’alimentazione, sperimentando cibi che altrimenti non avremmo considerato approcciandoci al negozio con una lista della spesa già perfettamente stilata.

Torna su

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie.

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie.